Ispessimento del collo – da cosa può essere causato?

Uncategorized

Written by:

Succede che, toccandoti il collo, senti un ispessimento che ti preoccupa. Il grumo a volte scompare da solo ed è innocuo. Ma cosa fare se dopo qualche giorno senti ancora un nodulo sul collo? In questo caso, è meglio consultare un medico specialista. Che cosa può provocare l’ispessimento nella zona del collo e come trattarlo? È probabile che l’ispessimento sia sintomo di un tumore?

Ispessimento del collo – cause e trattamento

Sia l’ispessimento della nuca sul lato sinistro o destro che il nodulo sul collo del bambino possono avere cause diverse e verificarsi in modo casuale. Le cause più comuni sono le malattie della tiroide e le infiammazioni orali. Come si distinguono questi due disturbi?

Linfonodi ingrossati

Sul collo si trova uno dei più grandi gruppi di linfonodi che aumentano di volume quando il nostro corpo soffre di un’infezione. È una reazione naturale del sistema immunitario che spesso indica il suo corretto funzionamento. Tra le malattie che causano la linfoadenopatia c’è la tonsillite, la faringite batterica, la carie non trattata e il morbillo. Sorprendentemente, tale ispessimento può essere causato anche da malattie parassitarie come la pediculosi.

Come curare i linfonodi?

Durante la visita, il medico dovrebbe effettuare un esame di palpazione dei linfonodi, durante il quale è in grado di diagnosticarne l’ingrossamento. Inoltre, lo specialista ci farà l’anamnesi ed effettuerà una serie di altri esami per aiutarsi a diagnosticare la condizione che causa il gonfiore. Dopo la visita si deve iniziare immediatamente a prendere i medicinali prescritti dal medico. Una volta completamente curati, i linfonodi ingrossati dovrebbero tornare automaticamente alla loro dimensione normale.

L’ispessimento del collo – colpa della tiroide

Un nodulo mobile nel collo può essere la causa di una funzione tiroidea anomala. È molto comune nelle persone che lottano contro l’ipotiroidismo o l’ipertiroidismo e può essere ereditario. A volte un ispessimento del collo sia a destra che a sinistra è causato dalla carenza di iodio, un elemento essenziale per la corretta funzione della tiroide. Capita che i noduli tiroidei non siano pericolosi, ma in ogni caso è necessario consultare un endocrinologo.

Sintomi di ispessimenti della tiroide

I noduli possono manifestarsi in modi diversi a seconda della causa. Nel caso di ispessimenti causati da malattie della tiroide, noteremo che questi crescono molto rapidamente. Il più delle volte appaiono problemi di deglutizione e di respirazione, e anche la raucedine. I noduli tiroidei portano anche all’ingrossamento dei linfonodi e a una sensazione di dolore nella zona circostante. Alcune persone hanno più probabilità di sviluppare un rigonfiamento. Tra questi vi sono uomini e donne che soffrono di malfunzionamento della tiroide e persone con una condizione genetica.

Trattamento dei tumori della tiroide

Ci sono molti modi per trattare un tumore alla tiroide. Il medico di solito sceglie la terapia individualmente, dopo un esame preliminare e una anamnesi. A seconda dell’età, delle malattie avute nel passato e dei sintomi attuali, lo specialista consiglierà una terapia iodica, un trattamento farmacologico o chirurgico.

  • Trattamenti chirurgici – Il trattamento chirurgico è indispensabile quando c’è un gozzo nodulare di grandi dimensioni, e soprattutto quando il medico diagnostica un tumore. Nei casi più gravi, viene rimossa l’intera ghiandola tiroidea, il che può avere gravi complicazioni. Dopo la procedura il paziente dovrebbe iniziare ad assumere ormoni tiroidei.
  • Farmaci per sostenere la funzione tiroidea – In molti casi, prima di considerare un trattamento chirurgico, un endocrinologo decide di prescrivere ormoni per ridurre i tumori. Purtroppo, l’assunzione dei farmaci, anche regolare, non è un metodo efficace per combattere i cambiamenti nella tiroide.
  • La terapia con iodio – Un metodo comunemente usato nelle persone che soffrono anche di ipertiroidismo. Lo iodio è un elemento essenziale per il corretto funzionamento della tiroide. Tuttavia, va ricordato che il trattamento con iodio radioattivo è pericoloso per le donne in gravidanza e durante l’allattamento.

 

Lipomi innocui

A volte accade che l’ispessimento del collo sia un lipoma innocuo che di solito appare sgradevole alla vista. Lo strato di pelle sotto l’ispessimento rimane invariato, ma a toccare il nodulo si ha l’impressione che si sta muovendo. Il lipoma è fatto di tessuto adiposo, perciò è indolore. Tuttavia, in casi estremi, può premere sui nervi e su altri tessuti, causando sintomi atipici. Vale la pena ricordare che finora la causa del nodulo non è stata chiaramente identificata, quindi può verificarsi in qualsiasi persona.

Come riconoscere un lipoma?

Una caratteristica dei lipomi è la loro struttura morbida. Comunque, il nodulo è facile da sentire e compatto. Molto spesso l’ispessimento è visibile ad occhio nudo, soprattutto se è grande. Succede che i lipomi appaiono in massa e quindi non hanno un bell’aspetto. I noduli sono di solito piccoli e crescono lentamente. Tuttavia, causano una sensazione di disagio. In casi difficili possono essere lunghi più di 6 centimetri. Tali cambiamenti non dovrebbero essere dolorosi e spesso assomigliano a un grande brufolo. Tuttavia, non se li dovrebbero schiacciare da soli.

Rimozione dei lipomi

Finché i lipomi non premono sui tessuti vicini e sono piccoli, non è necessario rimuoverli. Tuttavia se l’ispessimento è fastidioso e ha un aspetto sgradevole, si dovrebbe consultare un dermatologo che potrà disporre un intervento chirurgico. La rimozione del lipoma non richiede molto tempo e di solito viene effettuata in anestesia locale. Dopo l’intervento il chirurgo mette i punti chirurgici, che verranno rimossi dopo alcuni giorni. Nel caso di noduli più grandi, dopo l’escissione del nodulo rimarrà una piccola cicatrice. È importante notare che, una volta rimosso, il lipoma non dovrebbe riformarsi, ma è probabile che si verifichi in un altro punto del corpo.

Un nodulo dolorante sul collo può essere un tumore?

Purtroppo, a volte un ispessimento del collo è sintomo di un tumore alla tiroide, che può essere maligno o meno. È più probabile che si verifichi nelle persone anziane, con una condizione genetica e nelle persone che abbiano già affrontato un altro tumore, nonché nelle donne. Tuttavia, i tumori maligni della tiroide sono relativamente rari e richiedono il parere di un endocrinologo per una corretta diagnosi.

Sintomi del tumore

L’ispessimento del collo è solo uno dei tanti sintomi delle malattie tumorali. I disturbi più comuni che si incontrano nelle persone che affrontano un cancro alla tiroide includono raucedine caratteristica e problemi di deglutizione, così come linfonodi ingrossati. A causa della pressione esercitata dal tumore sulle vie aeree, si può riscontrare anche la dispnea. In presenza di casi in famiglia di malfunzionamento o tumori della tiroide, la probabilità che un nodulo tiroideo possa svilupparsi in carcinoma è più alta.

Diagnostica

Se sospettiamo un tumore, dobbiamo andare immediatamente da un medico specialista. L’endocrinologo disporrà un’ecografia per prendere immagini del tumore e determinarne le dimensioni. In alcuni casi il medico eseguirà anche una biopsia. Solo esami dettagliati possono mostrare il cancro alla tiroide. Prima si decide di rivolgersi ad una clinica di endocrinologia, maggiore è la probabilità di guarire.

Trattamento del tumore

Ci sono diversi tipi di tumori della tiroide. Come per ogni tipo di tumore, bisogna sempre sottoporsi a cure mediche il prima possibile. Vale la pena di notare che più della metà dei tumori sono benigni e non metastatizzano. Per questo motivo vale la pena di optare per una terapia che può portare anche a una guarigione completa.

Trattamento chirurgico

La forma più comune di trattare il cancro alla tiroide è la sua rimozione chirurgica. L’intervento richiede la precisione del chirurgo e anche molto tempo, ma spesso è molto efficace. Durante l’operazione, di solito solo una parte della ghiandola viene asportata, ma in casi estremi deve essere rimossa nella sua interezza. L’asportazione completa della tiroide richiede che il paziente inizi ad assumere farmaci ormonali.

Terapia iodica

Il trattamento con iodio radioattivo è spesso utilizzato come complemento alla chirurgia. Soprattutto se è probabile che si verifichino metastasi. La terapia iodica è sicura, ma può influire sulla fertilità. Non dovrebbe essere somministrata alle donne che hanno in programma una gravidanza. Dopo il trattamento, il paziente deve assumere la levotiroxina e sottoporsi a controlli regolari.

Quando andare dal medico?

Purtroppo gli italiani non sono disposti a vedere spesso un medico. Per questo motivo, molto spesso non siamo in grado di individuare le malattie gravi in una fase precoce, quando possiamo guarire completamente. Va ricordato che l’ispessimento del collo non deve essere sempre pericoloso. Spesso è sintomo di un raffreddore o della formazione di un lipoma. Ma quando è necessario rivolgersi a uno specialista?

Sintomi inquietanti

Alcuni disturbi possono essere sintomo di una malattia grave. Un ispessimento del collo è particolarmente pericoloso quando si presenta insieme ad altri disturbi, come ad esempio:

  • dispnea,
  • un punto dolorante e duro sul collo,
  • un ispessimento nella parte posteriore della testa,
  • aumento della circonferenza del collo,
  • un nodulo che cresce,
  • ingrossamento dei linfonodi,
  • raucedine insolita,
  • dolori alle ossa,
  • difficoltà di deglutizione.

Non dimentichiamo che solo una diagnosi dettagliata vi permetterà di iniziare il giusto trattamento.

Un nodulo sul collo, dobbiamo averne paura?

Se sentiamo un ispessimento del collo, non dobbiamo assolutamente farci prendere dal panico. Naturalmente, il nodulo può essere sintomo di cancro e di altre malattie della tiroide, ma molto spesso è indice di infiammazione passata o di carie non trattata. E’ meglio osservare il cambiamento e, in caso di altri disturbi inquietanti, consultare il proprio medico di famiglia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *